Arte o Scienza? Immagini dalla ricerca

Guardando il tingersi di rosa di un cielo al tramonto vediamo un delicato acquerello impressionista o piuttosto lo spettacolare effetto della rifrazione del sole sulle particelle dell’atmosfera? Possono le straordinarie geometrie dei reticoli cubici di un cristallo di sale, essere considerate una composizione perfetta e meritevole di ammirazione al pari di un dipinto cubista? Tutte le «infinite forme, sempre più belle e meravigliose» della vita, così come le definiva il celebre naturalista Charles Darwin, sono arte o scienza?

Per enfatizzare le contaminazioni tra questi due campi, solo apparentemente distanti, dello scibile umano è indetto il concorso Arte o Scienza? che esalta il bello della ricerca scientifica e premia il talento fotografico di studenti e ricercatori.

Il concorso ideato e promosso da Università di Trieste e Immaginario Scientifico è rivolto a studenti e scienziati di Università ed Enti di ricerca, con l’intento di premiare le immagini prodotte nell’ambito della ricerca fisica e biologica alle quali, oltre a un significato scientifico, possa essere attribuito un valore artistico.

Sia per la naturale eleganza e per l’equilibrio delle forme che possono venire osservate su tutte le scale del cosmo, sia per il bisogno di bellezza proprio dell’essere umano che si dedica alla scienza e che usa grafici e foto per comunicare i risultati delle sue ricerche, le immagini scientifiche hanno da sempre avuto un alto valore artistico.
Arte o Scienza? nasce proprio per valorizzare questo aspetto: anche se nella scienza non è la soggettività dell’artista a dover prevalere, per il ricercatore rimane sempre un certo margine di libertà e le sue scelte estetiche possono fare la differenza.

Oltre a incoraggiare nuove forme di creatività, l’iniziativa si propone come un’occasione per promuovere l’universo della ricerca e far luce sul microcosmo dei molteplici, spesso sconosciuti, studi scientifici che vengono portati avanti giorno dopo giorno all’interno di atenei, accademie e laboratori di tutto il mondo.

Il concorso è aperto a studenti e ricercatori di qualsiasi età, attivi nelle Università e negli Enti di ricerca, che possono partecipare con un massimo di 5 opere ciascuno.

Il bando dell’edizione 2017 sarà disponibile a partire dal mese di gennaio 2017.

ALCUNE DELLE MIGLIORI OPERE DELL’EDIZIONE 2016